Ragioneria

Ragioneria

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Recapito ufficio

Palazzo Comunale
Via Don Peppe Diana n. 3
2° piano

Responsabile Istruttore Direttivo – Dott. Domenico De Biase                             Tel.081.8165642

 Carmine Massaro - Economo Comunale                                              Tel.081.8165653

                                     

 

    ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO

 

  MATTINA  POMERIGGIO 
 LUNEDI           / DALLE 16.00 ALLE 18.00
 GIOVEDI  DALLE 9.00 ALLE 12.00           / 

Descrizione delle funzioni

Il settore Ragioneria ha il compito di garantire l’esercizio delle funzioni di coordinamento e di gestione dell’attività finanziaria in coerenza con gli obiettivi definiti dai programmi e dai piani annuali e pluriennali, assicurando l’assistenza ed il supporto alle altre unità organizzative dell’ente nella gestione delle risorse e dei budgets loro assegnati.

Il settore Ragioneria è composto dai seguenti servizi:

  • servizio finanze;
  • servizio contabilità economica, fiscale - enti partecipati;
  • servizio economato.

Servizio Finanze

Bilancio - Entrate/Spese

Il Servizio Finanze si articola nelle funzioni di vigilanza, controllo, coordinamento e gestione di tutta l’attività economico-finanziaria dell’Ente, rispecchiando nei contenuti la parte seconda del D.Lgs. 267/2000 di approvazione del Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali.

L’Ufficio si occupa delle seguenti attività:

  • vigilare, controllare, coordinare e gestire l’attività finanziaria dell’Ente;
  • provvedere alla tenuta ed alla elaborazione dei registri contabili;
  • predisporre e gestire il Bilancio di Previsione, il Bilancio Pluriennale, la Relazione Previsionale e Programmatica, il Piano Esecutivo di Gestione (PEG);
  • verificare la veridicità delle previsioni di entrata e di compatibilità delle previsioni di spesa da iscriversi nel bilancio annuale e pluriennale, sulla base delle proposte da parte dei responsabili dei servizi interessati;
  • salvaguardia degli equilibri di bilancio;
  • predisporre le verifiche di cassa;
  • predisporre i documenti contabili relativi al rendiconto della gestione;
  • tenuta dei rapporti con gli altri agenti contabili interni, con l’organo di revisione e con la Corte dei Conti;
  • formulare le proposte di variazione delle previsioni di bilancio, a richiesta dei responsabili di Settore, dell’organo esecutivo o di propria iniziativa;
  • certificazioni ministeriali (spese di pubblicità, spese trasporti, mutui, IVA su servizi, IVA su trasporti, ICI, patto di stabilità, bilancio di previsione e rendiconto della gestione)
  • gestire le entrate e le spese dell’Ente;
  • verificare lo stato di accertamento delle entrate e di impegno delle spese;
  • registrare gli impegni di spesa e gli accertamenti di entrata;
  • emissione degli ordinativi di riscossione e di pagamento;
  • gestione scadenzario pagamento rate proventi da concessioni edilizie ed irrogazione sanzioni;
  • riscossione coattiva dei crediti inesigibili;
  • attività di gestione dell’indebitamento e tenuta dei rapporti con la Tesoreria dell’Ente.

■gestione amministrativa ed informatica dei buoni pasto elettronici dei dipendenti;

■denunce annuali I.V.A., IRAP e 770;

■versamenti mensili delle ritenute fiscali, previdenziali ed assistenziali;

■gestione banca dati degli enti partecipati;

■adempimenti di legge in materia di società ed enti partecipati.

Servizio Economato

Il Settore Economato provvede alla gestione della cassa economale per far fronte alle minute spese di ufficio ed alle spese straordinarie ed urgenti per le quali è indispensabile il pagamento in contanti; provvede, inoltre all’acquisto dei beni e dei servizi necessari al funzionamento dei vari uffici comunali sulla base delle richieste inoltrate dai medesimi (Servizio di Provveditorato), nonché alla gestione del centro litografico comunale.

E’ composto dai seguenti uffici:

■Ufficio Cassa Economato;

■Ufficio Provveditorato;

L’ufficio Cassa Economato si occupa delle seguenti attività:

■gestione della cassa economale per sostenere minute spese d’ufficio necessarie per i fabbisogni di parte corrente di non rilevante ammontare dei servizi dell’Ente, le spese da farsi in occorrenze straordinarie, delle quali sia indispensabile il pagamento immediato, la corresponsione di quanto dovuto a soggetti utilizzati per esigenze straordinarie e momentanee nonché le anticipazioni dovute agli amministratori ed ai dipendenti inviati in missione fuori comune;

L’Ufficio Provveditorato si occupa delle seguenti attività:

■acquisto e gestione di beni mobili e fornitura dei servizi necessari per il quotidiano funzionamento dei settori e servizi dell’Ente;

■acquisto e fornitura del vestiario per il personale dipendente;

■manutenzione e riparazione di mobili ed arredi, delle macchine, delle attrezzature in dotazione agli uffici;

■acquisto e fornitura di beni e servizi per gli istituti scolastici, asilo nido;

■abbonamenti ed acquisti di pubblicazioni periodiche nonché di testi, anche su supporti magnetici o video, necessari per i vari settori e servizi.

Tesoreria

I versamenti di somme dovute al Comune a vario titolo vengono incassati dal Tesoriere Comunale GE.TE.T. S.P.A. – Via Giuseppe Garibaldi  n. 4 – Frignano (CE).

Per informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Ragioneria –  Comune di Casapesenna Via Don Peppe Diana n.3 – 2° piano tel. 081-8165642.

Il Tesoriere procede all’incasso indicando tassativamente la motivazione dello stesso.

E’ possibile eseguire il versamento mediante:

■contanti o assegno circolare intestato al Comune di Casapesenna;

■accredito sul c/c bancario: 

GE.TE.T. SPA T.E.S. COMUNE DI CASAPESENNA

Codice Iban  IT64 N054 2474 8500 0004 1000 235

Il Comune provvede al pagamento di somme dovute mediante emissione del relativo mandato di pagamento, che verrà estinto dal Tesoriere comunale con le seguenti modalità esplicitamente richieste dal creditore:

■in contanti, presso lo  sportello della Tesoreria (senza spese);

■accredito sul c/c bancario intestato al creditore (con addebito degli oneri bancari);

■accredito sul c/c postale intestato al creditore (con addebito degli oneri bancari);

■mediante assegno di traenza non trasferibile intestato al creditore con spese a suo carico (l’assegno di traenza ha validità solo per i 65 giorni successivi all’emissione).

Nel caso di pagamento in contanti, l’Ufficio Ragioneria informa il creditore inviando un avviso di pagamento con gli estremi del relativo mandato di pagamento.

PAGAMENTI TESORERIA UNICA


Con legge n. 27/2012 gli enti pubblici dovranno utilizzare per i versamenti a qualsiasi titolo a favore del Comune il conto presso la Banca d'Italia.

Con riferimento al D.L. 1/2012 convertito in legge n. 27/2012, è stato ripristinato il sistema di Tesoreria Unica fino a tutto il 2014. Pertanto le entrate, le assegnazioni, i contributi e quanto altro proveniente dal bilancio statale a qualsiasi titolo, e i pagamenti disposti da Regioni, Province e Comuni, devono essere versate sul conto di Tesoreria Unica, istituito presso la Banca d'Italia, di ciascun Ente.

A tal fine si forniscono le coordinate necessarie per il pagamento delle somme dovute a questo Ente.

Il numero di contabilità speciale presso la Tesoreria Provinciale dello Stato: 0185278 Codice Ente.

Intestazione: Comune di Casapesenna

Codice IBAN:  IT64 N054 2474 8500 0004 1000 235

 che dovrà essere utilizzato solamente per versamenti tra Enti soggetti a Tesoreria Unica (Enti pubblici).

BILANCIO

Il Bilancio è l'atto amministrativo, contabile e politico mediante il quale il Comune programma la propria attività finanziaria. Esso costituisce norma e guida per l'azione amministrativa con l'autorizzazione e l'esecuzione delle spese attraverso le quali l'Ente persegue le finalità della collettività amministrata. Il servizio di ragioneria è preposto alla predisposizione ed alla gestione amministrativo-contabile del bilancio, esercitando funzioni di coordinamento, verifica e controllo. La lettura del bilancio e della relazione allegata, consente di conoscere come il Comune reperisce le proprie risorse da impiegare nel funzionamento dei servizi che fornisce al cittadino. Copia dei documenti di bilancio, sia di previsione sia di rendiconto, sono reperibili presso l’Ufficio Ragioneria, Via Don Peppe Diana n. 3, 2° piano.

 DURC - DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA' CONTRIBUTIVA - AUTOCERTIFICAZIONE - LEGGE 12 LUGLIO 2011 N. 106

L'art. 4, comma 14-bis, della legge 12 luglio 2011 n. 106 "Conversione in legge, con modificazioni, del D.L. 13 maggio 2011 n. 70 concernente Semestre Europeo - Prime disposizioni urgenti per l'economia" prevede che: "Per i contratti di forniture e servizi fino a 20.000,00 euro stipulati con la pubblica amministrazione e con le società in house, i soggetti contraenti possono produrre una dichiarazione sostitutiva ai sensi dell'art. 46, comma 1, lettera p), del Testo Unico di cui al D.P.R. 445/2000, in luogo del documento di regolarità contributiva. Le amministrazioni procedenti sono tenute ad effettuare controlli periodici sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive"

Pertanto è possibile acquisire, in luogo del DURC, una dichiarazione sostitutiva nei seguenti casi:
a) Contratti di forniture di importo netto fino a 20.000,00 Euro;
b) Contratti di acquisizione di servizi di importo netto fino a 20.000,00.

Non è ammessa l'autocertificazione per i contratti di lavoro di qualsiasi importo e naturalmente per i contratti di servizi e forniture di importo netto superiore a 20.000,00 Euro.

MODULISTICA

modello durc

TRACCIABILITA' FLUSSI FINANZIARI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Informazioni aggiuntive