REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 20 E 21 SETTEMBRE 2020 - ELETTORI CHE SI TROVANO TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO PER MOTIVI DI LAVORO O STUDIO O CURE MEDICHE

REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 20 E 21 SETTEMBRE 2020 - ELETTORI CHE SI TROVANO TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO PER MOTIVI DI LAVORO O STUDIO O CURE MEDICHE

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

In occasione delle elezioni per il REFERENDUM COSTITUZIONALE che si svolgerà il 20 e 21 settembre 2020 gli elettori italiani che si trovano temporaneamente all'estero per motivi o di lavaro o di studio o di cure mediche, nonche i familiari conviventi ed il personale di cui ai commi 5 e 6 dell'art. 4 bis della citata legge 459-01 possono votare per corrispondenza.

Per essere ammessi al voto è necessario presentare entro il 19 agosto 2020 una domanda indirizzata al Sindaco del comune di iscrizione nelle liste elettorali che poi ne curerà l'inoltro al Ministero dell'Interno che deve preferibilmente essere redatta utilizzando il modulo allegato. In ogni caso la richiesta dovrà riportare l'indicazione specifica dei motivi per i quali il connazionale si trova nel territorio della circosrizione consolare e dovrà essere corredata dall'attestazione del datore di lavoro, dell'stituto o ente presso il quale il connazionale svolge la sua attività di studio, oppure da dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà redatta ai sensi dell'art. 47 e del D.P.R. 455-2000 che contenga l'indicazione dell'attività di lavoro o di studio svolta dal connazionale, ovvero la sua qualità di familiare convivente.

Le domande possono essere presentate direttamente al sindaco del comune di iscrizione nelle liste elettorali entro il 19 agosto 2020 all'indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  e devono contenere l'indirizzo postale estero a cui va inoltrato il plico elettorale ed una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti di cui al comma 1 del citato art. 4 bis resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445:

1) per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata (allegando file scansionato della domanda firmata, certificazione o dichirazione sostitutiva dell'atto di notorietà, fotocopia di un documento di identità del dichiarante);

2) recapitata a mano anche da persona diversa dall'interessato.

Si ricorda che il termine del 19 agosto è tassativo e non derogabile.

Oltre tale data le domande non potranno essere accolte e gli elettori temporaneamente all'estero per motivi di lavoro o studio o cure mediche potranno esercitare il loro diritto di voto solo in Italia (art. 3 comma 6 DL 408-1994)  oppure nei paesi di abituale residenza UE se iscritti all'AIRE.

icon Modulo di opzione referendum 20-21 settembre 2020  

Informazioni aggiuntive